• ArsurA

    terra arida, secca, arsa dal sole e dal mare, nella quale la vita è una continua danza della pioggia, preghiera, ricerca e certezza di ristoro...
  • Tu bella

    bellu è lu mare e bella è la marina bella è la fija de lu marinaru, e bella intra li balli e bella tu sei e de li balli tu la parma porti...
  • raggataranta

    taranta te quannu me pizzicasti me sentu bujare lu sangu, cu 'llu vilenu tou me tai la forza cu' bballu stù ritmu ca jeu tegnu intra lu sangu...
  • la ballata di verri

    verri verri ommu te li curli tu pane sutta a nive a civetta ha da vinire, salentu salentu comu camini lentu l' Antoniu nu l'hai capitu ma mutu t'aje datu...
  • pinzieri e speranze

    lanterne stracche te luci oscurate te sogni rimasti susu ù cuscinu, te canti perduti te grilli luntani richiami te mamma te fiji luntani...
  • Mare

    mare ca trascini oru spezie te luntanu, mare tie ca affoghi ed esplodi la tua rabbia, mare ca nascunni nu tesoru comu u sule mentre le sirene intonanu la notte...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
This is a SEO version of Disco Arsura Page 9
To view this content in Flash, you must have version 8 or greater and Javascript must be enabled. To download the last Flash player click here

di Roberto Molle

Giocoforza, gli Arsura sono musicisti la cui opera subisce in positivo, uno scollamento geo-sonoro che dal Salento va a posizionarsi su territori più mediterranei. In quest’ottica, il loro fare musica “mediterranea” dove i confini si dilatano e le appartenenze si sfumano, costituisce un valore aggiunto per la salentinità e per un senso di appartenenza lontano da facili clichè. Ci sono canzoni in questo disco che commuovono per intensità e lirismo, ognuna come uno scrigno contiene acustiche preziose: dalla soffice ballata al profumo della pizzica fino a sfiorare i lidi solari del reggae. Si diceva che questo disco può essere inteso anche come un punto di partenza.

FlippingBook Gallery Component. Demo version. Page flip Joomla gallery extension.

Video Playlist - NEW!

Lu sirenu te le stelle Curru Lu sule calau calau